Archivi categoria: Uncategorized

Quali limiti per l’outsourcing

Nell’era della conoscenza bisogna saper distinguere tra la conoscenza vitale e quella di supporto. Vitale è la conoscenza dei processi operativi specifici e fondamentali dell’organizzazione; di supporto è la conoscenza che riguarda processi comuni a tutti i settori di attività (come ad esempio la gestione amministrativa o la gestione del personale).

Ora, la conoscenza nelle organizzazioni è in gran parte incorporata nel software. Usare pacchetti applicativi standard per gestire i processi operativi comuni, cioè la conoscenza di supporto, comporta vantaggi indubbi sia in termini di costo che di semplificazione. Ma esternalizzare lo sviluppo dei sistemi software che incorporano la conoscenza vitale è rischioso:

“Questa forma di outsourcing significa abdicare al compito di accrescere e rendere operativa la conoscenza vitale del proprio business. Continua la lettura di Quali limiti per l’outsourcing

Miglioramento: processo o strumenti?

Come migliorare lo sviluppo software? Con strumenti migliori? O rivedendo il proprio processo di sviluppo?

Molti sostengono che partire dagli strumenti è una scelta perdente: prima bisogna definire un processo adeguato, e solo in seguito passare alla scelta degli strumenti. Affermazione di buon senso, messa però in discussione da un articolo di Jitka e Michael West: “Through These Fields of Destruction: The Tools Versus Process Wars”, contenuta nel numero monografico di Crosstalk dedicato al rapporto tra tecnologie e processi. Secondo gli autori, è meglio se la definizione di processo e strumenti viene pensata insieme.

CrossTalk è il bimestrale online e gratuito sul software engineering pubblicato dalle organizzazioni militari USA.

La continua evoluzione

Nel mondo dei libri fisici esistevano le edizioni.

Non è il mondo del web, dove le modifiche avvengono a ciclo continuo, e neppure quello delle app. Con gli aggiornamenti automatici delle applicazioni, i cambi di versione del software sono diventati poco percepibili, dal punto di vista degli utenti. E anche i libri digitali e le opere multimediali possono o potrebbero venire modificati e aggiornati in automatico (anche se è sperabile che ciò non accada senza il consenso di autori e fruitori).

Problema serio, per chi debba gestire gli archivi o studiare le opere basandosi sulla loro evoluzione nel tempo.

“The Web is about rapid evolution. It’s not about new editions. It is rather about an eternal beta and continuous flow. This is not print anymore. That age is over.” (Gerry McGovern).

Design (e software design)

Una conferenza in italiano di Paola Antonelli, responsabile ricerca e sviluppo del MOMA, il museo di arte contemporanea di New York.

Spunti interessanti anche sulla visualizzazione delle informazioni, sul design delle interazioni, sui videogame e più in generale sul ruolo del design digitale.

La conferenza si è svolta a Milano, nell’ambito di Meet the Media Guru,  il 10 aprile 2014 (i primi 15 minuti di interventi introduttivi si possono evitare).

2013 – corsi interaziendali a calendario

Le prossime sessioni dei miei corsi in versione interaziendale, a Roma, organizzate da Technology Transfer:

2° semestre 2013

Per gli altri miei corsi, vedere la pagina sulla formazione.