Il design è un’attività continua, non solo una fase

Nell’approccio a cascata, il design è una fase (periodo di lavoro) distinta, con un inizio e una fine definiti e criteri di ingresso e uscita specificati.

Il design visto come fase (cioè periodo delimitato nel tempo) era adeguato alla produzione industriale tradizionale, e ad altri settori come l’edilizia. Ora è meno adeguato, in quanto gli utenti (consumatori, clienti) stanno diventando sempre più esigenti e impongono ai propri fornitori un miglioramento continuo.

The world that digital technology creates is highly complex and ever-changing. There is rarely now a simple and clear-cut design phase, followed by an installation or rollout phase. The system being designed has become fluid. It needs to be constantly optimized and refined. The interface must be constantly evolving based on customer feedback. In this sort of world, design becomes a constant process and a way of thinking.

Come scrive Gerry McGovern in Design has become a continuous activity, le organizzazioni sono costrette ad adeguarsi alla crescente maturità dei propri clienti, ad ascoltarli e a migliorare continuamente il design del proprio prodotto o servizio.