Conoscenza e comunicazione

Se nello sviluppo software intervenissero solo due persone, chi vuole il
sistema e chi lo realizza, avremmo un solo canale di comunicazione.

La comunicazione potrebbe funzionare più o meno bene. Il committente
potrebbe avere le idee più o meno chiare ed esprimersi in modo più o
meno efficace, e chi realizza potrebbe capire ciò che il committente
vuole, oppure no. Sarebbe, comunque, una comunicazione diretta, con i
vantaggi e gli svantaggi del caso.

Se invece il numero degli interlocutori aumenta, ad esempio perché
intervengono ruoli specializzati, come analisti, architetti software,
progettisti, aumenta anche il numero di comunicazioni da gestire.

I ruoli intermedi, in quanto specializzati (l’esperto di analisi,
l’esperto di software design), possono e devono fornire un valore aggiunto.

Il numero delle comunicazioni, in ogni caso, cresce, e possono crescere
i tempi necessari a comunicare. Se le comunicazioni avvengono in
sequenza può aumentare anche il livello di rischio.

Quando ero bambino, alcuni decenni fa, giocavamo un gioco dal nome che
oggi fa sorridere: il telefono senza fili. Ci si metteva in fila, e il
primo bambino diceva sottovoce e velocemente una frase nell’orecchio del
secondo bambino, che a sua volta la ripeteva velocemente all’orecchio
del terzo, che la ripeteva all’orecchio del quarto, e così via. Alla
fine, la frase che arrivava all’ultimo bambino era certamente diversa
dalla frase iniziale.

Nello sviluppo software può andare anche peggio. Perché ogni sviluppo
software si basa su un insieme di requisiti che non sono fissati
all’inizio, ma si precisano gradualmente, nella progressiva acquisizione
di conoscenza che coinvolge tutti i partecipanti al progetto.

Più ruoli intermedi esistono tra chi ha l’esigenza e chi implementa, più
sono le comunicazioni da gestire. Più le comunicazioni avvengono in
sequenza (a catena), più crescono i tempi di realizzazione. E i rischi
di incomprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *