UML e SysML – interoperabilità strumenti

Acquisire in uno strumento UML o SysML dei modelli creati con un altro strumento. Esigenza molto comune, per proteggere gli investimenti di modellazione precenenti nel momento in cui si decide di passare ad uno strumento diverso.

L’interoperabilità tra strumenti UML è stata possibile fin dalla partenza di UML, grazie allo standard di interscambio XMI (XML Model Interchange). Solo che il livello di interoperabilità era spesso poco soddisfacente.

Nel 2009 si è costituito, nell’ambito dell’Object Management Group (OMG), il Model Interchange Working Group (MIWG), che ha l’obiettivo di migliorare il livello di interscambio tra strumenti UML/SysML.
Ne fanno parte questi produttori (tra parentesi i relativi prodotti):

  • Atego (Artisan Studio)
  • IBM (Rational Software Architect)
  • Sodio (IBM Rhapsody)
  • NoMagic (MagicDraw)
  • Softeam (Modelio)
  • Sparx Systems (Enterprise Architect)

Il gruppo ha comunicato i risultati dei propri lavori, che dimostrano un significativo miglioramento del livello di interscambio tra i prodotti usati nello studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *