Un outsourcing più maturo

L’outsourcing sta rallentando, almeno in alcune delle economie più avanzate. Forse perché tutto quello che si poteva esternalizzare lo si è già portato fuori. Ma certo anche perché l’esperienza ha messo in luce anche gli svantaggi.

Tre punti emergono: meglio contratti di outsourcing limitati nel tempo e nelle dimensioni; meglio avere rapporti con più fornitori che con uno solo; soprattutto, capire bene cosa fa parte del core business e cosa no, perché esternalizzare attività importanti può avere conseguenze drammatiche.

Sul tema, The Economist, 30 luglio 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *